nabumetone

Avvisi speciali

[Pubblicato 2015/07/09]

PUBBLICO: Health Professional, dei consumatori

PROBLEMA: FDA sta rafforzando un’etichetta esistente avverte che i farmaci non-aspirina non steroidei anti-infiammatori (FANS) aumentano la probabilità di un attacco di cuore o ictus. Sulla base di FDAs revisione globale delle nuove informazioni sulla sicurezza, la FDA sta richiedendo aggiornamenti delle etichette di droga di tutti i FANS prescrizione. Come è il caso con le attuali etichette prescrizione di FANS, il farmaco fatti etichette di over-the-counter (OTC) FANS non-aspirina già contengono informazioni su attacco di cuore e rischio di ictus. FDA anche richiedere gli aggiornamenti alle OTC non aspirina FANS Drug Facts etichette. Vedere il Drug Safety Communication FDA (Tabella 1) a: per un elenco di non-aspirina non steroidei anti-infiammatori droga.

Prescrizione etichette FANS saranno in modo da riflettere le seguenti informazioni

Il rischio di infarto o ictus può verificarsi già a partire dalle prime settimane di utilizzo di un FANS. Il rischio può aumentare con l’uso più lunga del FANS.

Il rischio sembra maggiore a dosi più elevate.

In precedenza era creduto che tutti i FANS possono avere un rischio simile. Newer informazioni rende meno chiaro che il rischio di infarto o ictus è simile per tutti i FANS; Tuttavia, questa informazione più recente non è sufficiente per noi determinare che il rischio di un particolare FANS è decisamente superiore o inferiore a quella di qualsiasi altro particolare FANS.

FANS può aumentare il rischio di infarto o ictus in pazienti con o senza malattia cardiaca o fattori di rischio per le malattie cardiache. Un gran numero di studi supporta questa scoperta, con diversi stime di quanto il rischio aumenta, a seconda delle droghe e le dosi studiato.

In generale, i pazienti con malattie cardiache o fattori di rischio per questo hanno una maggiore probabilità di infarto o ictus in seguito l’uso di FANS rispetto ai pazienti senza questi fattori di rischio perché hanno un rischio più elevato al basale.

I pazienti trattati con FANS a seguito di un primo attacco di cuore hanno più probabilità di morire nel primo anno dopo l’attacco di cuore rispetto ai pazienti che non sono stati trattati con FANS dopo il loro primo attacco di cuore.

Vi è un aumento del rischio di insufficienza cardiaca con l’uso di FANS.

BACKGROUND: Il rischio di infarto e ictus con i FANS, ciascuno dei quali possono portare alla morte, è stato descritto nel 2005 nella Boxed Warning e le avvertenze e precauzioni sezioni delle etichette prescrizione di droga. Da allora, la FDA recensione una serie di nuove informazioni di sicurezza su prescrizione e OTC FANS, compresi gli studi osservazionali, una grande analisi combinata degli studi clinici, e altre pubblicazioni scientifiche. Questi studi sono stati discussi anche in una riunione congiunta del comitato consultivo Arthritis and Drug Safety e Comitato consultivo di gestione del rischio tenutasi il 10-11 Febbraio 2014.

Raccomandazione: I pazienti e gli operatori sanitari devono prestare attenzione per gli effetti collaterali legati al cuore per tutto il tempo che i FANS sono state prese. I pazienti che assumono FANS devono rivolgersi immediatamente al medico in caso di sintomi come dolore al petto, mancanza di respiro o difficoltà respiratorie, debolezza in una parte o parte del loro corpo, o difficoltà a parlare.

Per ulteriori informazioni il sito web della FDA all’indirizzo: e.

Possibile aumento del rischio di gravi (talvolta fatali) cardiovascolari eventi trombotici (ad esempio, infarto miocardico, ictus). 1 di rischio può aumentare con la durata di utilizzo. 1 persone con malattia cardiovascolare o fattori di rischio per le malattie cardiovascolari possono essere maggiormente a rischio. 1 (Vedi effetti cardiovascolari sotto Precauzioni.)

Controindicato per il trattamento del dolore nel contesto di bypass aorto-coronarico. 1

Aumento del rischio di gravi (talvolta fatali) eventi gastrointestinali (ad esempio, emorragie, ulcere, perforazione dello stomaco o dell’intestino). 1 eventi GI gravi possono verificarsi in qualsiasi momento e non possono essere preceduti da segni premonitori e sintomi. 1 individui geriatrici sono a maggior rischio di gravi eventi gastrointestinali. 1 (Vedi GI Effetti sotto Precauzioni.)

Prototipo NSAIA; 1 profarmaco con poca attività farmacologica fino ossidato nel fegato per formare un metabolita attivo che è strutturalmente simile al naprossene. 1 2 3

Prendere in considerazione i potenziali benefici e rischi della terapia nabumetone così come terapie alternative prima di iniziare la terapia con il farmaco. 1 Utilizzare dose efficace più bassa e più breve durata della terapia in linea con gli obiettivi del trattamento del paziente. 1

trattamento sintomatico dell’osteoartrosi e dell’artrite reumatoide. 1

Prendere in considerazione i potenziali benefici e rischi della terapia nabumetone così come terapie alternative prima di iniziare la terapia con il farmaco. 1

Somministrare per via orale una volta o due volte al giorno indipendentemente dai pasti. 1

Per ridurre al minimo il potenziale rischio di eventi cardiovascolari avversi e / o GI, utilizzare dose minima efficace e più breve durata della terapia in linea con gli obiettivi del trattamento del paziente. 1 Regolare il dosaggio in base a specifiche esigenze e la risposta; tentare di titolare al dosaggio minimo efficace. 1

Inizialmente, 1 g una volta al giorno. 1 può aumentare il dosaggio di 1,5-2 g al giorno, somministrato in una singola dose giornaliera o 2 dosi divise. 1

I pazienti di peso <50 kg possono essere meno probabilità di avere bisogno di dosi> 1 g al giorno. 1

Massimo 2 g al giorno. 1

un aggiustamento del dosaggio non è necessario nei pazienti con insufficienza renale lieve (Cl cr> 50 ml / minuto). 1

Nei pazienti con insufficienza renale moderata (Cl cr 30-49 ml / min), avviare a ≤750 mg al giorno (massima dose iniziale è di 750 mg al giorno). 1 Monitorare la funzionalità renale; può aumentare il dosaggio a 1,5 g al giorno. 1

Nei pazienti con insufficienza renale grave (Cl cr <30 ml / min), avviare a ≤500 mg al giorno (dosaggio massimo inital è di 500 mg al giorno). 1 Monitorare la funzionalità renale; può aumentare la dose di 1 g al giorno. 1 In attesa della revisione, il materiale in questa sezione deve essere considerato alla luce delle informazioni più recentemente disponibili nella notifica MedWatch all'inizio di questa monografia. Ipersensibilità nota a nabumetone o qualsiasi ingrediente nella formulazione. 1 Storia di asma, orticaria, o altre reazioni sensibilità precipitato da aspirina o altri NSAIAs. 1 2 Trattamento del dolore perioperatorio nel contesto di bypass aorto-coronarico. 1 Selettivi della COX-2 inibitori sono stati associati ad un aumentato rischio di gravi eventi avversi trombotici cardiovascolari in determinate situazioni. 1 Diversi NSAIAs prototipo inoltre sono stati associati ad un aumentato rischio di eventi cardiovascolari. 4 5 6 I dati attuali insufficienti per valutare il rischio associato a nabumetone. 4 5 6 Utilizza NSAIAs con cautela e attento monitoraggio (ad esempio, monitorare lo sviluppo di eventi cardiovascolari), e al minor dosaggio efficace per il minor tempo necessario. 1 uso a breve termine per alleviare il dolore acuto, soprattutto a bassi dosaggi, non sembra essere associato ad un aumentato rischio di eventi cardiovascolari gravi (tranne subito dopo CABG). un Nessuna prova consistente che l'uso concomitante di aspirina a basso dosaggio riduce l'aumento del rischio di gravi eventi avversi cardiovascolari associati con NSAIAs. 1 (Vedi farmaci specifici sotto interazioni.) Ipertensione e peggioramento della preesistente ipertensione segnalati; entrambi i casi può contribuire alla maggiore incidenza di eventi cardiovascolari. 1 Usare con cautela nei pazienti con ipertensione; monitorare BP. può verificarsi 1 risposta alterata di alcuni diuretici. 1 (Vedi farmaci specifici sotto interazioni.) La ritenzione idrica ed edema segnalati. 1 cautela nei pazienti con ritenzione di liquidi o insufficienza cardiaca. 1 Grave tossicità gastrointestinale (ad esempio, emorragie, ulcere, perforazione) può avvenire con o senza sintomi; aumento del rischio nei pazienti con una storia di sanguinamento gastrointestinale o ulcerazione, pazienti geriatrici, i fumatori, quelli con dipendenza da alcol, e quelli in cattive condizioni di salute generale. 1 Per i pazienti ad alto rischio di complicanze da ulcera gastrointestinale NSAIA-indotta (ad esempio, sanguinamento, perforazione), prendere in considerazione l'uso concomitante di misoprostol; In alternativa, prendere in considerazione l'uso concomitante di un inibitore della pompa protonica (ad esempio, omeprazolo) o l'uso di un NSAIA che è un inibitore selettivo della COX-2 (ad esempio, celecoxib). danno diretto renali, tra cui necrosi papillare renale, nei pazienti trattati con la terapia NSAIA a lungo termine. 1 Potenziale di scompenso renale conclamata. 1 Aumento del rischio di tossicità renale nei pazienti con insufficienza renale o epatica o insufficienza cardiaca, in pazienti con deplezione di volume, in pazienti geriatrici, e in quelli che ricevono un diuretico, ACE-inibitori, o angiotensina II antagonista del recettore. 1 quater (Vedi insufficienza renale sotto Precauzioni.) Reazioni anafilattoidi segnalati. 1 un intervento medico immediato e soppressione per anafilassi. 1 Evitare nei pazienti con aspirina triade (sensibilità aspirina, asma, polipi nasali); cautela nei pazienti con asma. 1 Gravi reazioni cutanee (ad esempio, dermatite esfoliativa, sindrome di Stevens-Johnson, necrolisi epidermica tossica) riportati; può verificarsi senza preavviso. 1 Interrompere alla prima comparsa di rash o qualsiasi altro segno di ipersensibilità (ad esempio, bolle, febbre, prurito). 1 reazioni di fotosensibilità possibili. 1 Gravi reazioni tra cui ittero, epatite fulminante fatale, necrosi epatica e insufficienza epatica (talvolta fatale) raramente osservati con NSAIAs. 1 Aumenti di livelli sierici di ALT o AST segnalati. 1 Monitor per sintomi e / o segni che suggeriscono disfunzione epatica; monitorare anormali fegato risultati dei test di funzionalità. 1 Interrompere se segni o sintomi di malattia epatica o manifestazioni sistemiche (ad esempio, eosinofilia, rash) si verificano o se anomalie dei test di funzionalità epatica persistono o peggiorano. 1 Anemia riportata raramente. 1 Determinare la concentrazione di emoglobina o dell'ematocrito nei pazienti sottoposti a terapia a lungo termine se si verificano segni o sintomi di anemia. 1 Possono inibire l'aggregazione piastrinica e prolungare il tempo di sanguinamento. 1 Non è un sostituto per la terapia con corticosteroidi; non è efficace nel trattamento di insufficienza surrenalica. 1 Può mascherare alcuni segni di infezione. 1 Ottenere CBC e il profilo della chimica periodicamente durante l'uso a lungo termine. 1 Categoria C. uso 1 Evitare nel terzo trimestre a causa della possibile chiusura prematura del dotto arterioso. 1 metabolita attivo è distribuito nel latte nei ratti; Non sa se Nabumetone o dei suoi metaboliti sono distribuiti nel latte negli esseri umani. 1 infermieristico interrompere o la droga. 1 La sicurezza e l'efficacia non stabilite nei bambini. 1 Attenzione consigliato. 1 profili di sicurezza e di efficacia simili a quelli degli adulti più giovani. 1 Tuttavia, fatali effetti avversi gastrointestinali riportati più frequentemente nei pazienti geriatrici che negli adulti più giovani. 1 Attenzione raccomandato nei pazienti con insufficienza epatica grave, dal momento che la formazione del metabolita attivo dipende biotrasformazione nel fegato. 1 Usare con cautela nei pazienti con malattia renale. 1 utilizzare non raccomandato nei pazienti con malattia renale in stadio avanzato; un attento monitoraggio della funzione renale consigliato se usato. 1 Aggiustamenti del dosaggio nei pazienti con insufficienza renale moderata o grave. 1 (vedere Insufficienza renale sotto Dosaggio e somministrazione). Ossidata e metaboliti coniugati che sono escreti nelle urine possono accumularsi nei pazienti con insufficienza renale, potenzialmente con conseguente effetti negativi. 1 Dolore addominale, stipsi, diarrea, vertigini, dispepsia, edema, flatulenza, mal di testa, nausea, test positivo guaiaco sgabello, prurito, rash, tinnito. 1 Potrebbe essere spostato dai siti di legame da, o potrebbe spostare dai siti di legame, altri farmaci legati alle proteine. 1 Droga Interazione Commenti ACE-inibitori risposta BP ridotto a un ACE inibitore 1 Possibile deterioramento della funzione renale nei pazienti con insufficienza renale c Monitor BP 1 Antagonisti recettoriali dell'angiotensina II risposta BP Ridotto a angiotensina II antagonista del recettore c Possibile deterioramento della funzione renale nei pazienti con insufficienza renale c Monitorare BP c Gli antiacidi (contenente alluminio) Nessun effetto di acido 6-metossi-2-naftilacetico (6MNA) biodisponibilità 1 Aspirina Aumento del rischio di ulcere GI e di altre complicazioni 1 Nessuna prova consistente che basse dosi di aspirina riduce l'aumento del rischio di eventi cardiovascolari gravi associati NSAIAs 1 Produttore afferma che l'uso concomitante non è raccomandato 1 Diuretici (furosemide, tiazidici) Ridotti effetti natriuretici possibili 1 Monitor per l'efficacia diuretica e insufficienza renale 1 Litio Le concentrazioni plasmatiche di litio 1 Monitor per la tossicità del litio 1 Methotrexate Tossicità possibile associata con concentrazioni plasmatiche di metotrexato aumentato 1 Attenzione consiglia 1 warfarin Possibilità di complicanze emorragiche 1 Attenzione consiglia 1 Ben assorbito dopo somministrazione orale. 1 Rapidamente biotrasformati al metabolita attivo, 6MNA; concentrazione plasmatica di picco di 6MNA generalmente raggiunto entro 2,5-4 ore. 1 Circa il 35% di una dose di 1 g è metabolizzato a 6MNA. 1 nabumetone Invariato non viene rilevato nel plasma. 1 Il cibo aumenta tasso di assorbimento nabumetone; aumenti dei tassi, ma non in misura del metabolismo a 6MNA. 1 Nei pazienti geriatrici, allo steady-state le concentrazioni plasmatiche 6MNA sono più alti che negli individui più giovani. 1 6MNA:> 99%. 1

6MNA è ampiamente metabolizzato nel fegato a metaboliti inattivi; 6MNA non sembra subire circolo enteroepatico. 1

Escreto principalmente nelle urine come metaboliti di 6MNA e metaboliti di nabumetone. 1

6MNA: circa 23-30 ore. 1

Nei pazienti con insufficienza renale moderata (Cl cr 30-49 ml / min) e grave insufficienza renale (Cl cr <30 ml / min), emivita di eliminazione di 6MNA aumentato. 1 25 ° C (può essere esposto a 15-30 ° C). 1 Inibisce la ciclossigenasi-1 (COX-1) e COX-2. 1 azioni farmacologiche simili a quelle di altri NSAIAs prototipo; mostre anti-infiammatoria, analgesica e antipiretica. 1 In attesa della revisione, il materiale in questa sezione deve essere considerato alla luce delle informazioni più recentemente disponibili nella notifica MedWatch all'inizio di questa monografia. Importanza di leggere la guida di medicinali per NSAIAs che viene fornito ogni volta che il farmaco è dispensato. 1 Rischio di gravi eventi cardiovascolari con uso a lungo termine. 1 Rischio di emorragia gastrointestinale e ulcere. 1 Rischio di gravi reazioni cutanee. 1 Rischio di anafilattoidi e altre reazioni di sensibilità. 1 Rischio di epatotossicità. 1 Importanza della notifica medico se i segni ei sintomi di un evento cardiovascolare (dolore al petto, dispnea, debolezza, difficoltà a parlare) si verificano. 1 Importanza della notifica medico se i segni ei sintomi di ulcerazioni del tratto gastrointestinale o sanguinamento, aumento di peso inspiegabile, o edema si sviluppa. 1 Importanza della sospensione nabumetone e contattando medico se rash o altri segni di ipersensibilità (bolle, febbre, prurito) si sviluppano. 1 L'importanza di cercare immediatamente un medico se si verifica una reazione anafilattica. 1 L'importanza di interruzione della terapia e contattare medico immediatamente se segni e sintomi di epatotossicità (nausea, affaticamento, letargia, prurito, ittero, dolorabilità del quadrante in alto a destra, sintomi simil-influenzali) si verificano. 1 L'importanza delle donne informando i medici se sono o sta pianificando una gravidanza o intenzione di allattare. 1 importanza di evitare nabumetone in gravidanza (terzo trimestre). 1 Importanza di informare i medici di terapia concomitante esistente o prevista, tra prescrizione e farmaci da banco. 1 Importanza di informare i pazienti di altre importanti informazioni di precauzione. 1 (Vedi Avvertenze). Eccipienti in preparati farmaci disponibili in commercio possono avere effetti clinicamente importanti in alcuni individui; consultare l'etichettatura dei prodotti specifici per i dettagli. Si prega di fare riferimento alla ASHP scarsità della droga Resource Center per informazioni sulla carenza di uno o più di questi preparati. * Disponibile da uno o più produttori, distributori, e / o repackager dal nome generico (non proprietario) Itinerari Forme di dosaggio Punti di forza Marchi fabbricante Orale Compresse, compresse rivestite con film 500 mg * Nabumetone compresse Par, Sandoz, Teva 750 mg * Nabumetone compresse Par, Sandoz, Teva AHFS DI Essentials. , Revisioni agosto 27, 2015 selezionati. 1. GlaxoSmithKline. Relafen (nabumetone) compresse prescrizione informazioni. Research Triangle Park, NC; 2006 febbraio 2. Dahl SL. Nabumetone: un "non acido" droga antinfiammatori non steroidei. Ann Pharmacother. 1993; 27: 456-63. [IDIS 313113] [PubMed 8.477.124] 3. Friedel HA, Langtry HD, Buckley MM. Nabumetone: una rivalutazione della sua farmacologia e uso terapeutico nelle malattie reumatiche. Farmaci. 1993; 45: 131-56. [PubMed 7680981] 4. McGettigan P, rischio Henry D. cardiovascolare e l'inibizione della cicloossigenasi: una revisione sistematica di studi osservazionali di inibitori selettivi e non selettivi della cicloossigenasi 2. JAMA. 2006; 296: 1633-1644. [PubMed 16968831] 5. Kearney PM, Baigent C, Godwin J et al. Non selettivi della ciclo-ossigenasi-2 inibitori e farmaci tradizionali non steroidei anti-infiammatori aumentano il rischio di aterotrombosi? La meta-analisi di studi clinici randomizzati. BMJ. 2006; 332: 1302-5. [PubMed 16740558] 6. Graham DJ. Inibitori COX-2, altri FANS, e rischio cardiovascolare; la seduzione del senso comune. JAMA. 2006; 296: 1653-6. [PubMed 16968830] un. Food and Drug Administration. Analisi e raccomandazioni per l'azione dell'Agenzia in materia di farmaci anti-infiammatori non steroidei e rischio cardiovascolare. 2005 Aprile 6. Da FDA sito web (). c. Merck & Co., Inc. Dolobid (diflunisal) compresse prescrizione di informazioni. Whitehouse Station, NJ; 2006 febbraio