Medio Oriente sindrome respiratoria (Mers) la ricerca

Ruolo theernment

MERS-CoV che caratterizzano la malattia

Quando MERS-CoV è emerso nel 2012, gli scienziati theernment e beneficiari mobilitati rapidamente per la ricerca del virus. Le principali aree di ricerca comprendono la ricerca di base su cui MERS-CoV viene e come esso provoca la malattia, lo sviluppo di modelli animali per studiare il virus, e lo sviluppo di trattamenti e vaccini.

A tal fine, theernment ha ospitato un incontro di un giorno per gli scienziati che ricercano MERS-CoV nel giugno 2013. Discussione incentrata sui dati di base e clinici necessari per sviluppare terapie e vaccini, le lezioni apprese dallo scoppio della sindrome respiratoria acuta grave 2003 (SARS) , e raccomandazioni per passi successivi. Un resoconto della riunione (PDF), che delinea lo stato attuale della scienza e della ricerca degli obiettivi, è stato rilasciato nel mese di settembre 2013. aree di ricerca prioritarie individuate dal laboratorio comprendono la ricerca di base, emergenza virale e l’evoluzione, studi di sorveglianza, diagnostica e terapeutica.

MERS-CoV monitoraggio Trasmissione

Dal momento che l’incontro, theernment e altri hanno continuato a indagare e rispondere alla situazione globale. Nel mese di maggio 2014, theernment () ha annunciato i primi casi importati di Mers-CoV negli Stati Uniti. Questi casi sono considerati a basso rischio per il grande pubblico perché la maggior parte di trasmissione MERS-CoV fino ad oggi si è verificato attraverso lo stretto contatto con persone infette, e non c’è stato alcun sostenuta diffusione da uomo a uomo.

Sviluppo di terapie e vaccini

theernment porta anche un gruppo di lavoro interdipartimentale sulle terapie MERS-CoV. Altre agenzie federalernment rappresentati includono, erno), il Dipartimento statunitense della Difesa, e l’Autorità di ricerca e sviluppo biomedica avanzata.

Per sviluppare terapie efficaci e vaccini contro MERS-CoV, gli scienziati devono prima capire come il virus sopravvive, infetta e provoca la malattia nelle persone. Questa conoscenza si ottiene in primo luogo lo studio del virus nella coltura del tessuto e quindi lo sviluppo di modelli animali che mimano la malattia umana. Dopo gli studi hanno dimostrato che MERS-CoV non causa la malattia nei topi normali o criceti, gli scienziati theernment Rocky Mountain Laboratories (RML) ha preso l’insolita iniziativa di muoversi direttamente allo sviluppo di un modello di grandi animali a causa delle implicazioni per la salute pubblica derivanti da MERS.

Il loro modello di infezione MERS-CoV nei macachi rhesus mostra che i segni clinici della malattia compaiono entro 24 ore di infezione, e il virus causa la malattia in profondità all’interno dei polmoni, portando a una polmonite. Il team RML sta usando il modello per studiare come MERS-CoV causa la malattia e per valutare i potenziali vaccini e trattamenti. ricercatori theernment-finanziato hanno ora stabilito un modello di infezione nei topi, e ricercatori della theernment e altrove continuare a cercare di sviluppare un modello di studio piccolo animale in roditori e conigli, che sono più semplici da utilizzare e meno costoso di macachi.

investigatori theernment-finanziato anche stanno lavorando per esprimere, schermo, catalogare e biochimicamente caratterizzare nuovi geni MERS-CoV per identificare nuovi percorsi immunitario legati alla replicazione virale e la difesa dell’ospite contro MERS-CoV.

Coronavirus evolversi rapidamente e hanno una lunga storia di spostamento tra le specie animali, che porta gli scienziati a scoprire dove MERS-CoV viene e come le persone si infettano. Finora, l’evidenza suggerisce che il virus può essere trasmesso da persona a persona, ma solo tra le persone a stretto contatto tra loro, come ad esempio i membri della famiglia o pazienti in trattamento in ambito clinico.

I ricercatori stanno anche indagando se le persone sono l’infezione attraverso il contatto con un animale, come un pipistrello, che agisce come un serbatoio o vettore per il virus. Ci sono anche prove aneddotiche di esposizione pazienti MERS-CoV ‘di cammelli prima malattia. Nel settembre del 2013, gli scienziati sostenuti da theernment centri di eccellenza per Influenza ricerca e di sorveglianza messo a punto un test di laboratorio per rilevare gli anticorpi a una proteina chiave MERS-CoV sulla base di una forma del virus HIV che non possono causare la malattia. Hanno usato questo test per verificare gli anticorpi MERS in dromedari, bufali, maiali, mucche, pecore e capre in Egitto. Più del 90 per cento di cammelli sono risultati positivi per questi anticorpi, mentre tutti gli altri animali sono risultati negativi, suggerendo che MERS-CoV o un virus correlato aveva infettato dromedari. scienziati theernment stanno inoltre valutando la possibilità di trasmissione di origine alimentare di Mers-CoV, che è il potenziale per gli esseri umani a diventare infettato mangiando carne o latte non pastorizzato contaminato con il virus.

ricercatori theernment-finanziato presso l’Università di Washington, sono alla ricerca di Mers-CoV terapie analizzando quali geni umani sono significativamente interrotti nelle prime e ultime fasi di infezione. Queste informazioni aiuteranno gli scienziati a prevedere quali classi di farmaci possono essere in grado di fermare il virus o le interruzioni genetica che provoca durante l’infezione. I loro risultati, pubblicati nel mese di aprile del 2013, mostrano che la SARS-CoV e Mers-CoV colpiscono le cellule umane in modo diverso. In generale, MERS-CoV sconvolge più geni più profondamente e in più punti di tempo dopo l’infezione di SARS-CoV.

gli scienziati che studiano RML MERS-CoV hanno scoperto che una combinazione di due farmaci antivirali in licenza, ribavirina e interferone-alfa 2b, può impedire al virus di riprodursi in cellule di scimmia da laboratorio di produzione propria. Successivamente hanno dimostrato in un modello di malattia scimmia che la combinazione di farmaci antivirali riduce la replicazione MERS-CoV e migliora l’esito clinico. Ribavirina e interferone-alfa 2b sono abitualmente utilizzati per trattare le infezioni virali come l’epatite C.

scienziati theernment e collaboratori sono anche di screening farmaci otherernment approvato per affrontare la necessità di trattamenti efficaci. Gli scienziati hanno identificato 27 farmaci che, in esperimenti in provetta, hanno mostrato attività contro sia MERS-CoV e la SARS-CoV. Il team di ricerca sta ora studiando gli effetti di alcuni dei composti identificati nel modello murino.

Gli scienziati hanno imparato che per Mers-CoV di infettare una persona, il virus entra nelle cellule utilizzando una proteina nota come il picco, o proteina S. Dopo aver inserito la cellula, il virus ritarda la risposta del sistema immunitario normale, consentendo l’infezione a prendere piede nel corpo. Con il tempo il sistema immunitario recupera, l’infezione è progredita e diventare molto più difficile da combattere. scienziati theernment-finanziato stanno esplorando vaccini MERS-CoV in grado di bloccare la proteina S o il ritardo del sistema immunitario. Altri beneficiari stanno lavorando per sviluppare un live, attenuato vaccino MERS-CoV, che è un tipo di vaccino che contiene una versione del microbo vivente che è stato indebolito in laboratorio, quindi non possono causare malattie. Gli investigatori al Vaccine Research Center della theernment stanno utilizzando tecniche apprese dallo sviluppo di vaccini SARS-CoV per creare un vaccino a DNA MERS-CoV con l’intenzione di testare nei topi.

In agosto 2013, theernment si aggiudica due contratti per far progredire la ricerca di nuovi trattamenti e vaccini per MERS-CoV attraverso i suoi modelli animali di programma di Malattie Infettive.